il Programma

Il Nostro Programma

La Sassari che vogliamo ha al centro il bene comune. Accettiamo le sfide di questo tempo: i cambiamenti climatici, le difficoltà sociali ed economiche, la povertà e la guerra tra i poveri. Vogliamo promuovere le diverse forme di organizzazione sociale e investire nell’ascolto per trovare soluzioni alle difficoltà del presente. Le differenze per noi sono valori. Governeremo in modo trasparente, aperto, con un dialogo costante, una relazione viva con tutte le anime di questa città. Sassari è urbana ma anche rurale, e la città si deve riconoscere in una comunità unita e pronta al dialogo e alla progettazione comune con il territorio circostante. È fondamentale favorire la sinergia tra il Comune e le altre istituzioni: Università, scuole, Conservatorio, Accademia delle belle arti, musei e i cittadini, le cittadine e il mondo dell’associazionismo. È per noi prioritario un investimento a lungo termine nell’istruzione, nell’educazione e nella formazione continua. Ci impegniamo a progettare e realizzare interventi che promuovano la bellezza della città, la cura dell’ambiente, la salute delle nostre comunità in tutto il territorio comunale dalla città compatta alle borgate, che fanno parte integrante della città.


È inoltre indispensabile creare connessioni fisiche e culturali con tutto il Nord Sardegna, il resto della Sardegna e il mondo. Il mondo è l'orizzonte.
Diventeremo un modello di buon governo da imitare e tracceremo la rotta per tutta la Sardegna.


1) Inclusione Sociale

Poiché il tessuto sociale accusa un malessere diffuso, che non gli permette di ritrovare il suo senso di comunità che vive e assieme produce le condizioni del proprio benessere, crediamo sia innanzitutto necessario affrontare il problema dell’inclusione sociale. Alla base di tutte le azioni che su questo piano vogliamo dispiegare si pone una linea teorica e pratica che si fonda sulla nuova frontiera del welfare, a tutti livelli considerato: il welfare generativo. Le politiche pubbliche devono avere alla base, per poter essere efficaci, soprattutto una stretta aderenza ai dati di realtà. Il primo da cui partire è quello relativo alle poche risorse che il Comune ha. Il secondo è quello relativo al fallimento della politica di tipo squisitamente assistenziale, che non fornisce gli strumenti per adatti perché i soggetti in condizioni di fragilità possano uscire dalla logica dell’assistenza, in maniera che ogni individuo sia posto nella condizione di poter perseguire il proprio progetto di vita.

2) Qualità Spazio Pubblico

Il tema della rigenerazione si suddivide in due differenti dimensioni: quella strategica nella quale svolge un ruolo di assoluto rilievo la pianificazione di natura complessa, che potrebbe definirsi di “macrorigenerazione”; e una dimensione nella quale la pianificazione svolge un ruolo minore e dove, invece emergono istituti propri del partenariato sociale volti a incentivare forme di collaborazione fra la pubblica amministrazione e la cittadinanza attraverso la realizzazione di interventi di riqualificazione di spazi urbani. In questo caso, viene in rilievo la “microrigenerazione” che potrebbe configurarsi sia come attività esecutiva della pianificazione complessa sia come attività slegata dal contesto pianificatorio.

3) Economia, Lavoro e Commercio

Nell’ambito delle competenze dei comuni dobbiamo sfatare un pensiero ricorrente che ritiene che il comune, salvo che con i lavori socialmente utili, non possa incidere direttamente sull’economia e sul lavoro dei propri cittadini. A nostro avviso il comune di Sassari ha risorse, professionalità, e organizzazioni capaci – se messe in rete - di incidere direttamente sulla creazione di attività produttive e di lavoro. Attore fondamentale in questa prospettiva diventa innanzitutto l’UNIVERSITÀ. Si intende quindi attivare un PROTOCOLLO DI INTESA perché la stessa possa efficacemente costituire un valido supporto al sistema produttivo. In questo senso è necessario che la stessa possa prevedere la possibilità di istituire al proprio interno una delega apposita per raccogliere le istanze del mondo produttivo e sviluppare progetti di collaborazione per risolvere problemi concreti delle aziende con le migliori soluzioni proposte dai giovani. Il nostro obiettivo è che Ateneo e sistema produttivo dialoghino e collaborino in modo sempre più proficuo e stabile. Il protocollo di intesa deve avere tra i suoi obiettivi anche quello di un periodico “Knowtransfer” dedicato al trasferimento tecnologico per facilitare l’occupazione dei laureati.

4) Energia e Ambiente

SASSARI GREEN (Tàtari Birde)
Installazione di pannelli fotovoltaici negli edifici pubblici e incentivazione alla ristrutturazione energetica degli edifici del centro storico, sostituire l’attuale modalità di illuminazione pubblica con illuminazione a LED.
RIFIUTI
Un cenno particolare merita sicuramente la razionalizzazione del ciclo dei rifiuti. Su questo piano il comune intende perseguire la riduzione della quantità di rifiuti, soprattutto la frazione non differenziabile, con conseguente riduzione dei costi e di smaltimento e sensibilizzazione della cittadinanza.

6) Mobilità

Su questo piano si deve ottenere una piena integrazione del trasporto pubblico, in tutte le sue componenti, anche attraverso la valorizzazione dei contributi che comitati spontanei di cittadini stanno mettendo in campo.
- Aprire una vertenza con i soggetti, tra i primi l’ARST, per implementare il completamento e lo sviluppo del trasporto su rotaie.
- Procedere ad una completa revisione delle linee di trasporto dei mezzi dell’ATP, anche introducendo corsie preferenziali, in modo che l’utilizzo del mezzo pubblico diventi realmente conveniente anche sul piano della gestione del tempo.
- Dotare Sassari di ulteriori postazioni per il bike sharing, che vedano anche la presenza di biciclette a pedalata assistita.
- Predisporre una card che possa essere utilizzata per integrare l’utilizzo di tutti i tipi di trasporti urbani.
- Rivisitazione del Piano di Utilizzo dei Litorali (PUL) nell’immediato.

6) Cultura e Sport

La promozione della cultura è creazione e fruizione di una conoscenza condivisa e quindi azione di sviluppo e di ricchezza.
SCUOLA
Promuoveremo una Scuola aperta alla città, che crei con questa una rete di confronto e conoscenze, attraverso la progettazione e l’esperienza di buone pratiche di scambio, una scuola capace di aprirsi a realtà, nazionali ed internazionali.
CULTURA
Il primo grande obiettivo è quello di implementare un centro culturale, nello specifico si pensa al padiglione Tavolara, quale luogo di creazione e esposizione permanente di cultura. Luogo che raccolga le diversità artistiche.
SPORT
Sassari è una città fortemente caratterizzata dalla pratica dello sport. Manca però un organo che sappia mettere assieme tutti i piani che lo sport intercetta in città. Per cui, anche attraverso il coinvolgimento del liceo sportivo presente nel territorio, si intende creare una consulta pubblica dello Sport che abbia tra i suoi compiti quello della formulazione di indirizzo generale, di discussione e confronto sui singoli temi, espressione di pareri su richiesta dell'Amministrazione Comunale, in merito a progetti, programmi o singoli atti.

 

èvviva la città - Programma

Programma completo e depositato
Lista Civica èvViva la città

Scarica il Programma in f.to PDF
 
evvivalacitta-sassari-sostienici-1024x113-02evvivalacitta-sassari-sostienici-1024x113-01

Sassari è viva, èvviva la città!